Condividi:

Udo Bullmann, portavoce S&D in commissione sviluppo ha dichiarato:

“Questo è un vero passo avanti. La decisione del Fondo monetario internazionale di alleggerire il debito di venticinque degli stati più poveri e vulnerabili del mondo, è un chiaro e positivo esempio di cosa sia la solidarietà in termini concreti. La decisione del board dell’FMI, assunta nell’ambito del rinnovo del Catastrophe Containment and Relief Trust (CCRT), un fondo per il contenimento degli effetti delle catastrofi, consentirà ai Paesi interessati di dedicare le già limitate risorse finanziarie al contenimento del COVID-19.

“Si tratta del primo e significativo esempio di solidarietà internazionale che dovrebbe spianare la strada ad altre iniziative di questa natura. Chiediamo quindi ai leader del G20 di imboccare la stessa direzione e agevolare i Paese meno ricchi, non solo per contrastare il coronavirus, ma anche per aggredire le inevitabili conseguenze economiche e sociali”.

Nota agli editori:

I primi Paesi che beneficeranno della riduzione del debito sono Afghanistan, Benin, Burkina Faso, Repubblica Centrafricana, Chad, Comoros, Congo, D.R., Gambia, Guinea, Guinea Bissau, Haiti, Liberia, Madagascar, Malawi, Mali, Mozambico, Nepal, Niger, Rwanda, São Tomé e Principe, Sierra Leone, Isole Salomone, Tajikistan, Togo e Yemen. Il fondo Catastrophe Containment and Relief (CCRT) fu istituito per combattere la diffusione dell’ebola in Africa occidentale nel 2015 ed è stato rinnovato per aiutare gli stati a combattere il COVID-19.

 

 

Eurodeputati coinvolti

BULLMANN Udo

BULLMANN Udo

Coordinatore
Germania

Contatti stampa S&D

Bernas Jan

BERNAS Jan

Press Officer
Italia

Notizie correlate

Comunicati stampa

S&D pone le priorità socialiste al centro del Fondo per una giusta transizione

Comunicati stampa

CRR Quick FIx: nuove regole spingono le banche a iniettare denaro nell’economia reale

Comunicati stampa

Unità senza precedenti oggi in plenaria: S&D traina l’Assemblea verso un bilancio ambizioso, sociale ed ecologico