Condividi:

Oggi, i deputati S&D della EMIS, la commissione parlamentare di inchiesta sulle Misurazioni delle emissioni nel settore aumotive, hanno posto diverse domande a Günter Verheugen, che è stato commissario Ue per l'Industria e l'imprenditoria dal 2004 al 2010.

Gli eurodeputati S&D hanno incalzato l'ex commissario sulle differenze tra la normativa sugli impianti di manipolazione delle auto e quelle per mezzi pesanti e bus.

La vicepresidente S&D e presidente della commissione EMIS, Kathleen Van Brempt dichiara:

“Sono contenta che Günter Verheugen abbia accettato finalmente l'invito a riferire e spiegare le ragioni delle decisioni prese durante il suo mandato. Senza dubbio, occorre trasparenza e responsabilità politica in merito a cio' che è accaduto. E' ovvio che sono stati fatti errori e dobbiamo capire il perché, cosi' da prendere le misure necessarie.

“La sua disponibilità è stata davvero importante per il lavoro di questa commissione. Ma è solo l'inizio. Raccoglieremo ulteriori prove sulla Commissione Barroso e su come essa abbia agito sulle emissioni auto una volta che gli ex commissari Antonio Tajani e Janez Potočnik avranno risposto alle nostre domande".

Il portavoce S&D in commissione EMIS, Seb Dance, afferma:

"E' stupefacente come siano state proposte e rese esecutive dalla Commissione delle terminologie cosi' differenti tra le norme che vietano gli impianti di manipolazione di automezzi e bus e quelle contro gli stessi impianti delle auto.

"Perché la Commissione ha proposto due diverse normative per far fronte allo stesso problema? Perché la Commissione non ha incluso un riferimento alla procedura della prova di omologazione nella definizione di impianti di manipolazione per le auto, mentre un simile riferimento ha dimostrato di essere efficace nel contenere le emissioni nel settore dei mezzi pesanti?

"Se la Commissione era consapevole, già 15 anni fa, dei pericoli degli impianti di manipolazione per camion e bus, perché tali definizioni non sono state usate per la relativa normativa sulle auto?”.

Nota per i giornalisti:

Nel 1998 l'Agenzia Usa per la protezione dell'amniente ha accusato diversi produttori di automezzi pesanti di aver installato degli impianti di manipolazione illegali. La Commissione europea ha di conseguenza aggiornato la Direttiva sulle emissioni di veicoli pesanti (Direttiva 88/77/EC) introducendo definizioni e limitazioni agli strumenti di manipolazione nella Direttiva 2001/27/EC. Tuttavia, queste nuove definizioni non sono state utilizzate per la successiva legislazione per le emissioni dei veicoli leggeri (Regolamento 715/2007).

Eurodeputati coinvolti

VAN BREMPT Kathleen

VAN BREMPT Kathleen

Head of delegation
Coordinatore
Belgio

Contatti stampa S&D

Martin De La Torre Victoria
President's spokesperson

MARTIN DE LA TORRE Victoria

Spagna

Notizie correlate

Comunicati stampa

S&D: finalmente il Pacchetto Mobilità è realtà. Per un settore trasporti più a misura d’uomo, più sicuro e giusto

Comunicati stampa

S&D: i diritti dei passeggeri vengono prima degli interessi dell’industria nei ricorsi collettivi

Comunicati stampa

S&D: abbiamo bisogno del massimo sostegno dell’Ue per risollevare turismo e trasporti