Pubblicato:
Condividi:

A margine dell’audizione di oggi del commissario Gunther Oettinger nella commissione per il Controllo di bilancio sull'affare Selmayr, il gruppo S&D esprime tutta la sua delusione per il metodo utilizzato nella nomina del segretario generale. Il gruppo ha anche chiesto di rivedere l’incarico dopo che la Commissione Juncker avrà terminato il suo mandato e seguendo le nuove regole - che saranno presentate entro il 2018 - basate sulla trasparenza, la collegialità e le pari opportunità.

La coordinatrice S&D nella commissione per il Controllo dei bilanci, Ines Sender Ayala ha dichiarato:

“Quando il mandato di Juncker sarà scaduto, la carica di Segretario Generale deve essere riassegnata. E va fatto secondo delle nuove regole incentrate su una maggiore trasparenza, un approccio collegiale e un principio basato sulle pari opportunità.

“Il gruppo S&D è profondamente deluso dal metodo e dalle norme seguite dalla Commissione europea nella nomina di Martin Selmayr a Segretario generale. Pertanto il gruppo S&D ha presentato un emendamento in commissione per il Controllo dei bilanci che invita la Commissione a presentare e adottare nuove procedure entro la fine del 2018. Riteniamo, tuttavia, che sarebbe un errore fatale boicottare la Commissione europea in questo momento storico molto delicato per l'Ue, in cui sta affrontando sfide enormi come Brexit, migrazione, terrorismo e crisi economica.

“Siamo grati al commissario Gunther Oettinger per aver risposto oggi a tutte le domande pertinenti nel corso dell'audizione nella commissione per il Controllo dei bilanci, ma da questa esperienza abbiamo appreso che le attuali norme sono ampiamente carenti e devono essere riscritte a favore di una maggiore trasparenza.

“Non è una questione personale, né una rappresaglia sulla base della nazionalità. Vogliamo essere sicuri che la prossima Commissione nominare un Segretario generale sulla base di queste nuove regole e procedure. Che dovranno essere valide non solo per la Commissione europea, ma per tutti i dipendenti e gli amministratori di alto livello delle istituzioni europee.

“Con il Discarico 2017 all'orizzonte, il gruppo S&D rimarrà vigile sulle proposte che la Commissione europea presenterà al riguardo.

“La reputazione della Commissione europea è in gioco e non consentiremo a funzionari, regole obsolete o interessi politici di mettere a repentaglio l'autorità dell'Unione europea nel suo insieme”.

Contatti stampa S&D

 BERNAS, Jan

BERNAS, Jan

Political Advisor
Italia

Notizie correlate

Comunicati stampa

S&D: il 1° gennaio 2021 il nuovo QFP deve essere pronto, ma in caso contrario dobbiamo avere un piano B per i beneficiari dei programmi europei in essere

Comunicati stampa

Iratxe García: “Né vincitori, né vinti quando si tratta di definire il budget. L’unica ad aver qualcosa da perdere è l’Europa tutta”

Comunicati stampa

S&D: I fondi europei sono destinati agli europei, non ai politici populisti