Condividi:

Oggi, la commissione affari economici del Parlamento europeo ha votato degli emendamenti mirati, relativi alla cornice normativa Ue sulle cartolarizzazioni adottata nel 2017, che comprende la Normativa sulle cartolarizzazioni e la Normativa sui requisiti patrimoniali del settore bancario. Le proposte della Commissione puntano a potenziare la capacità delle banche di prestare denaro, rendendo più facile trasferire il rischio di credito ai mercati, liberando i propri bilanci dal peso dei prestiti in sofferenza, in previsione di una loro crescita dovuta alle conseguenze economiche della pandemia COVID-19. I Socialisti e Democratici sono riusciti a negoziare un compromesso che ponga le banche nella posizione di prestare denaro all’economia reale per finanziare la ripresa, senza imboccare sentieri pericolosi e irresponsabili di deregulation finanziaria. I negoziatori S&D difenderanno l’equilibrio di questa posizione negli imminenti negoziati con la Commissione e i governi Ue.

Paul Tang, eurodeputato S&D negoziatore per la Normativa sulle cartolarizzazioni, ha dichiarato:

“Vogliamo garantire alle banche lo spazio di manovra di cui hanno bisogno per giocare il proprio ruolo nel rilancio dell’economia, ma non lasciarle totalmente libere di farsi indurre in tentazione dai comportamenti irresponsabili che hanno causato la crisi finanziaria del 2008.  Attraverso l’ampliamento del quadro dei prodotti di cartolarizzazione semplici, trasparenti e standardizzati, possiamo raggiungere un buon equilibrio. Il Parlamento europeo promuove la sostenibilità dei prodotti di cartolarizzazione, e restringe l’uso di prodotti troppo complessi che possono essere utilizzati per ingannare i mercati. Noi vogliamo assicurarci che le banche continuino a far parte del gioco e che il rischio della controparte, tra banche e investitori, sia ridotto al minimo. Siamo fiduciosi che i governi Ue condividano queste priorità e che si giunga rapidamente a un accordo. Le PMI e i lavoratori sono in attesa di azioni da parte nostra”.

Jonás Fernández, eurodeputato S&D, portavoce in materia di affari economici e monetari e negoziatore per la Normativa sui requisiti patrimoniali, ha commentato:

“Questi emendamenti mirati daranno ai mercati dei capitali Ue la spinta necessaria, consentiranno la diversificazione del rischio e libereranno liquidità per le PMI e le famiglie. Oggi siamo in una situazione molto diversa rispetto all’ultima crisi economica. Nel 2008, le banche erano alla radice del problema, portarono al collasso finanziario trascinando con sé l’intera economia. Nel 2020 le banche possono essere parte della soluzione, ma dobbiamo ancora porre in essere delle misure per salvaguardare la stabilità finanziaria complessiva. Avrebbe senso ritoccare i requisiti patrimoniali per le cartolarizzazioni dei prestiti in sofferenza, laddove siano sproporzionati. Il pacchetto che votiamo oggi libererà risorse da destinare all’economia reale senza compromettere la resilienza delle banche. Il Gruppo S&D ha previsto un requisito di capitale minimo per evitare arbitrarietà e garantire un trattamento sicuro e prudenziale”.

Nota agli editori:

Il 24 luglio 2020, la Commissione europea ha adottato il Pacchetto per la ripresa dei mercati dei capitali, come parte della strategia complessiva di ripresa della Commissione contro gli effetti del coronavirus. Il pacchetto propone cambiamenti mirati delle regole dei mercati dei capitali, per stimolare gli investimenti nell’economia, permettere la rapida ricapitalizzazione delle imprese e aumentare la capacità di prestito delle banche per finanziare la ripresa.

All’interno del pacchetto, la Commissione ha proposto una serie di emendamenti mirati della cornice normativa Ue sulle cartolarizzazioni – la Normativa sulle cartolarizzazioni (che pone le basi di un quadro generale delle cartolarizzazioni e ne crea uno specifico su prodotti di cartolarizzazione semplici, trasparenti e standardizzati, gli STS) e la Normativa sui requisiti patrimoniali (che assegna il trattamento patrimoniale a diversi tipi di cartolarizzazione, compreso un trattamento preferenziale per le cartolarizzazioni STS).

Eurodeputati coinvolti

FERNÁNDEZ Jonás

FERNÁNDEZ Jonás

Coordinatore
Spagna
TANG Paul

TANG Paul

Membro
Paesi Bassi

Contatti stampa S&D

Pelz Silvia

PELZ Silvia

Press Officer
Germania

Notizie correlate

Comunicati stampa

S&D: criteri più stringenti per la lista Ue dei paradisi fiscali. No a una “Singapore sul Tamigi” nel post Brexit

Comunicati stampa

È ufficiale: le linee guida per le risorse Ue per la ripresa sono collegate a punti chiave richiesti dai socialisti

Comunicati stampa

S&D rifiuta MiFID Quick Fix, pericoloso strumento di deregolamentazione dei mercati nel momento in cui dovremmo sostenere le PMI