Condividi:

I Socialisti e Democratici conducono l’iniziativa dell’Europarlamento che chiede maggiori sforzi per la lotta alla tratta di esseri umani, un crimine dei più detestabili che coinvolge soprattutto donne e bambini. Le vittime di tratta, soprattutto se sottoposte a sfruttamento sessuale, sono spesso persone molto vulnerabili e richiedono un supporto competente su diversi piani. Così come posto in evidenza dall’Assemblea, le dinamiche di genere giocano un ruolo centrale in questo tipo di reato, e gli eurodeputati vogliono garantire migliore protezione per le vittime e porre fine all’impunità dei trafficanti in tutta l’Ue.

Juan Fernando López Aguilar, eurodeputato S&D, presidente e relatore della commissione libertà civili, giustizia e affari interni, ha dichiarato:

“La Direttiva anti-tratta è in vigore da dieci anni nell’Ue, ma è tempo di rivederne le norme per prevenire e punire il traffico di esseri umani in Europa. Circa il 75% di tutte le vittime di traffico umano nell’Ue sono donne o ragazze, in moltissimi casi vittime di abuso e sfruttamento sessuale. Dobbiamo fare tutto ciò in nostro potere per eradicare questi terribili crimini inflitti a persone vulnerabili, molte delle quali sono migranti o richiedenti asilo e di cui un quarto sono bambini che hanno bisogno di solide misure di protezione dei minori e dell’infanzia. È giunto il momento di una revisione specifica della Direttiva anti-tratta che preveda, ad esempio, che lo sfruttamento di qualsiasi attività prestata dalle vittime di traffico di esseri umani sia considerato un reato penale. Allo stesso tempo, gli stati membri devono impegnarsi di più per dare sostegno e proteggere le vittime di tratta, ad esempio garantendo accesso all’assistenza legale e procedurale e supporto medico e psicologico”.

Maria Noichl, eurodeputata S&D, portavoce e relatrice ombra del Gruppo in materia di diritti della Donna, ha aggiunto:

“È cruciale che siano implementate forti misure contro la tratta di esseri umani nella sua declinazione più pericolosa: lo sfruttamento sessuale delle ragazze e delle donne. Il 78% di tutti i minori vittima di traffico sono bambine, e degli adulti il 68% sono donne. La disuguaglianza di genere favorisce lo sfruttamento sessuale. Noi chiediamo tolleranza zero per qualsiasi forma di violenza contro le donne e le ragazze, e anche il drastico abbattimento della domanda di prestazioni sessuali a pagamento. Noi chiediamo percorsi di rieducazione di genere per coloro che siano stati coinvolti in casi di tratta e un supporto mirato per le vittime di sfruttamento sessuale in tutti gli stati membri”.

Note:

Il dibattito sull’implementazione della Direttiva anti-tratta avrà luogo stasera (lunedì 8 febbraio). Il voto sulla relazione sull’implementazione della Direttiva 2011/36/EU sulla prevenzione e la lotta al traffico di esseri umani e la protezione delle vittime si terrà martedì 9 febbraio.

Eurodeputati coinvolti

NOICHL Maria

NOICHL Maria

Coordinatore
Germania
LÓPEZ AGUILAR Juan Fernando

LÓPEZ AGUILAR Juan Fernando

Membro
Spagna

Contatti stampa S&D

Czerny-grimm Inga

CZERNY-GRIMM Inga

Press Officer
Polonia
Macphee Ewan

MACPHEE Ewan

Press Officer
Regno Unito

Notizie correlate

Comunicati stampa

S&D: la pandemia evidenzia la necessità di nuovi strumenti per la migrazione legale di lavoratori a reddito e specializzazione medio/bassi

Comunicati stampa

S&D: il primo ministro Janša è da ritenere responsabile per gli attacchi alla libertà dei media in Slovenia

Comunicati stampa

No ai finanziamenti esteri a favore di organizzazioni per l’abolizione dell’aborto in Europa