Pubblicato:
Condividi:

Oggi Ursula Von der Leyen ha annunciato l’assegnazione delle deleghe ai Commissari designati e ha illustrato come sarà organizzata la prossima Commissione europea. Con dieci Commissari su ventisette, più di quelli assegnati a ogni altro gruppo parlamentare europeo, i Socialisti e Democratici rappresentano una forza trainante all’interno dell’organo esecutivo dell’Unione europea.

 

 Iratxe García, leader del Gruppo S&D al Parlamento europeo, ha dichiarato:

 

“L’Unione europea richiede riforme urgenti: la buona notizia è che i Socialisti e Democratici avranno un peso preponderante all’interno del nuovo collegio dei Commissari. Le nostre pressioni per il rispetto dell’equilibrio di genere tra i Commissari hanno dato i propri frutti. Noi Socialisti e Democratici, con una squadra di Commissari candidati perfettamente bilanciata in termini di genere, abbiamo dato il buon esempio.

 

“Il nostro Gruppo politico ha fornito il proprio appoggio a Ursula Von der Leyen, a condizione che facesse proprio il nostro programma progressista. Quello è stato il primo passo: il passo successivo è dare corpo al cambiamento attraverso figure politiche di alto spessore, cui affidare la responsabilità dei dipartimenti cruciali quali Clima e sostenibilità, Economia, Coesione, Lavoro, Affari interni e Parità di genere. Queste sfere politiche rappresentano il nucleo delle trasformazioni di cui l’Europa ha bisogno, e la nostra squadra di Commissari dovrà garantire che la Commissione mantenga le promesse e realizzi gli obiettivi.

 

“Continueremo a insistere sul ruolo di cambiamento che questa Commissione deve assumere, in particolare su tre fronti prioritari: consolidare la democrazia all’interno dell’Unione europea; istituire un’adeguata politica europea per le migrazioni e l’asilo, così come dare nuovo impulso alle relazioni e ai partenariati con i Paesi vicini; centrare l’obiettivo di un’Europa sostenibile dal punto di vista ambientale, sociale ed economico entro il 2030. Frans Timmermans, in una funzione cruciale, porterà a un coordinamento più orizzontale, coerenza ed efficienza per una giusta transizione verso una società sostenibile. In un mondo globale, l’agenda politica internazionale dell’Ue è fondamentale per affermare i nostri valori attraverso un rinnovato multilateralismo; Josep Borrell, nominato Alto Rappresentante per gli Affari esteri, ha l’esperienza e la visione per onorare quest’impegno.

 

“Nelle prossime settimane ogni Commissario designato terrà un’audizione al Parlamento europeo e noi lo valuteremo sulla base dell’impegno e della competenza per portare a buon fine le riforme. Ci assicureremo che siano all’altezza del compito che è stato loro assegnato e che assumano gli Obiettivi di sviluppo sostenibile come punto di riferimento per ogni azione politica interna ed esterna dell’Ue.

 

Nota agli editori:

Di seguito la lista dei candidati del Gruppo S&D candidati alla Commissione e le loro deleghe:

 

Josep Borrell (Spagna), Alto rappresentante dell’Unione per gli Affari esteri e la politica di sicurezza/vicepresidente delle Commissione europea;

Frans Timmermans (Paesi Bassi), vicepresidente esecutivo dell’Azione per il clima;

Maroš Šefčovič (Slovacchia), vicepresidente per le relazioni interistituzionali;

Paolo Gentiloni (Italia), Economia;

Jutta Urpilainen (Finlandia), Partenariati internazionali;

Nicolas Schmit (Lussemburgo), Lavoro;

Helena Dalli (Malta), Uguaglianza;

Elisa Ferreira (Portogallo), Coesione e riforme;

Rovana Plumb (Romania), Trasporti;

Ylva Johansson (Sweden), Affari interni.

 

Maggiori informazioni relative ai candidati S&D alla Commissione sono disponibili qui.

Eurodeputati coinvolti

GARCÍA PÉREZ Iratxe
Presidente
Spagna

Contatti stampa S&D

President's spokesperson
MARTIN DE LA TORRE Victoria
Spagna