Pubblicato:
Condividi:

Considerato che lo stallo della Sea Watch, ferma in prossimità delle coste siciliane in Italia, non accenna a sbloccarsi, il Presidente S&D Udo Bullmann si recherà al porto di Siracusa nelle giornate di mercoledì e giovedì per verificare la situazione.

Prima della visita, Udo Bullmann ha dichiarato:

“Per più di dieci giorni, 47 persone sono state costrette a bordo della Sea Watch perché il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, nega loro la possibilità di sbarcare. Possiamo solo immaginare quanto questa situazione possa risultare difficile per i passeggeri, per l’equipaggio e per il personale di assistenza del porto. Andiamo in Italia per esprimere la nostra solidarietà, avere un’istantanea chiara e di prima mano della situazione e ascoltare la viva voce delle persone della Sea Watch e delle ONG.

“Portiamo con noi un messaggio molto chiaro per Salvini: è deplorevole giocare con la vita delle persone per puro tornaconto politico a breve termine. I passeggeri della Sea Watch devono ricevere immediata autorizzazione allo sbarco. Allo stesso tempo, chiediamo con forza agli stati membri di raggiungere un accordo su una soluzione europea condivisa sul tema delle migrazioni, un tema scottante che è rimasto sul tavolo anche troppo a lungo. Dobbiamo porre fine a questo dramma. L’Europa deve assumersi la responsabilità di fare qualcosa di concreto.”

 

 

 

Eurodeputati coinvolti

BULLMANN Udo
Coordinatore
Germania

Contatti stampa S&D

BERNAS Jan
Press Officer
Italia

Notizie correlate

Comunicati stampa

Le nostre elezioni vanno difese da interferenze straniere e manipolazioni

Comunicati stampa

Iratxe García, presidente S&D: “Un budget corposo è fondamentale per la transizione verso un’Europa ecologicamente e socialmente sostenibile”

Comunicati stampa

La solidarietà salva vite umane, ma il Consiglio perde un’altra occasione per progredire nell’accordo sul meccanismo europeo degli sbarchi