Pubblicato:
Condividi:

Oggi, il gruppo S&D ha guidato una coalizione al Parlamento europeo per creare un unico gateway digitale per ridurre gli oneri amministrativi per i cittadini e le imprese in tutta l'Ue. Il gateway faciliterà l'accesso alle informazioni sulle procedure amministrative superando barriere linguistiche e restrizioni come la presenza fisica. I cittadini e le imprese potranno adesso accedere alle informazioni e alle procedure in un unico luogo, indipendentemente da dove risiedono nell'Ue.

L'autore della relazione del Parlamento sul gateway digitale unico, l'eurodeputata S&D Marlene Mizzi, afferma:

“Sappiamo tutti quanto possa essere frustrante cercare informazioni o provare a inviare documenti ai servizi pubblici. La presenza fisica è richiesta nella maggior parte dei casi. I cittadini e le imprese devono presentare ripetutamente gli stessi documenti. Le procedure possono essere ancora più confuse quando si tenta di accedere alle informazioni o completare le procedure amministrative online, figuriamoci quando si trovano in uno Stato membro diverso e a dover confrontarsi con una lingua sconosciuta. La creazione di un unico gateway digitale finirà per riunire diverse fonti di informazioni a livello nazionale e dell'Ue attraverso un unico punto di accesso digitale per garantire un migliore accesso online a cittadini e imprese”.

 

“Sono lieto del risultato del voto. Sostenendo pienamente la relazione sul gateway unico digitale, il Parlamento europeo ha mostrato il suo sostegno a un'Europa veramente digitale a vantaggio di tutti. Questa è una grande vittoria per i cittadini e le imprese, che potranno richiedere informazioni e presentare documenti online in una seconda lingua dell'Ue, indipendentemente dal loro paese di residenza. In particolare, il principio ‘una sola volta’ consentirà ai cittadini e alle imprese di fornire informazioni solo una volta. Grazie ai nostri sforzi, il gateway coprirà una gamma più ampia di informazioni e procedure rispetto a quanto inizialmente previsto dalla Commissione europea. Abbiamo anche assicurato che il regolamento del gateway sia implementato in conformità con le nuove regole sulla protezione dei dati”.

Il portavoce S&D per il mercato interno e la protezione dei consumatori, Nicola Danti, aggiunge:

“Il voto di oggi rappresenta un importante passo in avanti verso un corretta e-government in tutta l'Unione. Rendendo le informazioni e le procedure più accessibili, il gateway facilita non solo la vita dei cittadini e delle imprese in tutta Europa, ma migliora anche la loro interazione con le amministrazioni pubbliche.

“La digitalizzazione dei servizi pubblici è inoltre fondamentale per avvicinare il mercato unico al raggiungimento del suo pieno potenziale. Il fatto che il gateway sia user-friendly e multilingue aiuterà le start-up e le PMI che desiderano iniziare a operare in altri Stati membri dell'Ue. La disposizione linguistica riflette non solo la pluralità in Europa, ma garantisce anche l'accesso alle pari opportunità per tutti. Per noi è importante che l'accessibilità si estenda anche alle persone con disabilità. A tal fine, abbiamo proposto nuove disposizioni che garantiscano il loro accesso”.

Notizie correlate

Comunicati stampa

Accordo politico Ue – Mercorsur: S&D accoglie positivamente, ma insiste sulla garanzia dei diritti dei lavoratori e degli standard ambientali

Comunicati stampa

Il Parlamento europeo sostiene l’accordo di libero scambio e protezione degli investimenti con Singapore

Comunicati stampa

Il Parlamento europeo appoggia un accordo commerciale progressista con il Giappone