Condividi:

Gli eurodeputati S&D hanno lanciato un appello affinché vengano aumentati significativamente i finanziamenti messi a disposizione nel bilancio dell’Ue del 2016 per rispondere alla crisi dei rifugiati in corso.

In vista della scadenza per la presentazione degli emendamenti al bilancio del 2016, il portavoce S&D in commissione Bilancio, Eider Gardiazabal, ha affermato:

 “Finalmente, i governi si stanno svegliando di fronte alla dimensione della crisi dei rifugiati. La politica sta dando quella risposta più solidale e umana che da tempo chiediamo. Ora dobbiamo garantire che i governi e le comunità locali abbiano i fondi necessari per integrare i richiedenti asilo nelle loro nuove abitazioni. Dobbiamo essere chiari e realisti sui finanziamenti necessari perché questo sia possibile, e la Commissione deve considerarla una priorità nel bilancio dell’Ue del 2016. Alla fine, i politici sembrano aver trovato la strada giusta: ora dobbiamo assicurare che abbiano i mezzi giusti per finanziarla”.

 “Nonostante questa priorità, non possiamo permettere che la gestione di breve termine della crisi avvenga a spese degli investimenti necessari a stimolare la crescita e a rafforzare l’integrazione europea. Siamo ancora leader mondiali in molti campi delle scienze e della tecnologia ma questo  non durerà a lungo senza investimenti e innovazione. Ci batteremo per proteggere da ulteriori tagli il bilancio Horizon 2020 per la ricerca e lo sviluppo dell’Europa, come per il Connecting Europe Facility, che supporta gli investimenti nelle infrastrutture transfrontaliere”.

Jens Geier, capo della squadra negoziale del gruppo S&D per il bilancio del 2016, ha aggiunto:

 “Sebbene la crisi in materia di asilo abbia monopolizzato le recenti cronache, non possiamo dimenticare le altri crisi europee come  la disoccupazione giovanile. Più del 20% dei giovani europei continuano a essere senza istruzione, lavoro o formazione. Nonostante ciò, la proposta di bilancio della Commissione non ha fornito alcun aumento dei finanziamenti per combattere questa crisi. Non è accettabile. L’attuale bilancio penalizza i nostri giovani: continueremo a batterci finché ogni giovane non avrà la possibilità di lavorare, studiare ed esprimere le proprie potenzialità”.

 “Infine, i tagli del Consiglio sui pagamenti sono inaccettabili. Dobbiamo evitare l’accumularsi di debiti non saldati, che portano a ritardi e interessi per pagamenti tardivi. Non si possono fare pressioni aggiuntive sulle voci del bilancio relative ai pagamenti, come i costi per le misure specifiche già decise per aiutare la Grecia, a spese di altri programmi che sono essenziali per la competitività di lungo periodo dell’Europa. Per il 2016 abbiamo bisogno di risorse supplementari per risolvere la questione”.
  

Eurodeputati coinvolti

GARDIAZABAL RUBIAL Eider

GARDIAZABAL RUBIAL Eider

Coordinatore
Spagna
GEIER Jens

GEIER Jens

Head of delegation
Membro
Germania

Notizie correlate

Comunicati stampa

S&D: il tempo corre. Solo dieci anni per raggiungere gli Obiettivi di sviluppo sostenibile

Comunicati stampa

S&D: il dialogo è l’unica via. La Turchia si astenga da qualsiasi azione illegale e unilaterale nel Mediterraneo Orientale

Comunicati stampa

Iratxe García: sanzioni per Lukashenko e il regime bielorusso, e nuove elezioni libere al più presto