Condividi:

In attesa dell’inaugurazione di Joe Biden come nuovo presidente degli Stati Uniti, prevista nella tarda giornata di oggi, i Socialisti e Democratici esprimono la propria fiducia nella forza della democrazia americana e nella capacità della nuova leadership di superare una polarizzazione politica senza precedenti.

Il Gruppo S&D è pronto e impaziente di cominciare a lavorare a una nuova alleanza transatlantica delle forze progressiste e per costruire un nuovo ordine multilaterale globale.

Iratxe García Pérez, in qualità di presidente del Gruppo S&D, rivolgendosi all’Assemblea riunita in plenaria, ha dichiarato:

“Il presidente Joe Biden e la vicepresidente Kamala Harris ora hanno il compito di sanare le ferite e riunire un Paese diviso come quello lasciato da Trump. La retorica di estrema destra ha fomentato xenofobia, razzismo, misoginia, antisemitismo, teorie negazioniste dei vaccini e dei cambiamenti climatici. Il nazionalismo politico sta crescendo in tutte le democrazie occidentali e noi dobbiamo combatterlo.

“Un’altra sfida che condividiamo con l’amministrazione Biden-Harris, è la ricostruzione di un sistema multilaterale che garantisca il rispetto delle regole democratiche e delle istituzioni. Noi Socialdemocratici siamo totalmente dediti a rivitalizzare la cooperazione transatlantica. Dobbiamo elaborare strategie congiunte nella cornice dell’Accordo di Parigi sull’emergenza climatica, dell’accordo sul nucleare con l’Iran, dell’Organizzazione mondiale della sanità, dell’Organizzazione mondiale del commercio e della NATO. L’agenda transatlantica e quella dell’Ue sono complementari, quindi non cadiamo in false dicotomie. Un’Unione europea autonoma dal punto di vista strategico sarebbe il partner ideale per gli Stati Uniti”.

Tonino Picula, eurodeputato e relatore dell’Europarlamento sulle relazioni con gli USA e portavoce S&D per gli affari esteri, ha aggiunto:

“Per settant’anni, l’ordine internazionale e la rappresentazione dei valori democratici si sono fondati sulla cooperazione tra gli USA e l’Unione europea. Negli ultimi quattro anni abbiamo perso il nostro storico partner transatlantico.

“Ci auguriamo e ci attendiamo che la nuova amministrazione porti nuova linfa alle nostre relazioni come alleati, per un sistema multilaterale basato su regole giuste, valori condivisi, democrazia e Stato di Diritto. Come Ue dovremo impegnarci per ridefinire queste relazioni e ciò comporterà un grande investimento da parte nostra. Su ciò su cui ci troveremo in accordo, dovremmo agire insieme, mentre su ciò su cui non lo saremo, dovremmo mediare le nostre divergenze e raggiungere soluzioni equilibrate e utili a entrambe le parti. Noi siamo pronti per dare il via al rinnovamento della nostra alleanza transatlantica, immediatamente.

“Credo che gli eventi a cui abbiamo assistito due settimane fa abbiano rappresentato una parentesi che sta per chiudersi per gli Stati Uniti e io sono fermamente convinto che il nostro partenariato possa essere di gran lunga migliore di quello che è oggi”.

Galleria multimediale

Eurodeputati coinvolti

GARCÍA PÉREZ Iratxe

GARCÍA PÉREZ Iratxe

Presidente
Spagna
PICULA Tonino

PICULA Tonino

Coordinatore
Croazia

Contatti stampa S&D

Martin De La Torre Victoria
President's spokesperson

MARTIN DE LA TORRE Victoria

Spagna
Czerny-grimm Inga

CZERNY-GRIMM Inga

Press Officer
Polonia