Gruppo dell'Alleanza progressista dei Socialisti e Democratici al Parlamento europeo
Condividi:

Se non cominciamo oggi stesso a prenderci cura del nostro pianeta, domani potrebbe non esserci alcuna economia da difendere, né posto di lavoro da proteggere.

Stiamo innescando una catena di eventi che ci porteranno irreversibilmente alla distruzione: adottare immediatamente misure drastiche per interrompere questa catena è imperativo.

Il sistema attuale sta esaurendo le risorse comuni più preziose di cui disponiamo e, come se non bastasse, tutto ciò avviene a beneficio di un gruppo ristretto di persone. È giunto il momento di fermare questo circolo vizioso.

Dobbiamo convertire il patto di stabilità e di crescita in un patto di sostenibilità, che non tenga in considerazione solo gli indicatori di crescita macroeconomica, ma anche e soprattutto il livello di benessere dei cittadini e di sostenibilità ambientale.

A piccoli passi, non riusciremo a contrastare i cambiamenti climatici. Ciò di cui abbiamo bisogno è un impegno politico concreto e un maggior livello di responsabilità.

Non ha importanza quanti anni hai o da dove vieni, solo una forte determinazione nel cambiare le cose in meglio può dare vita a risultati e cambiamenti positivi.

Vogliamo assicurarci che la transizione verso un modello economico e sociale più sostenibile, vitale per il nostro pianeta, avvenga senza lasciare indietro nessuno. Ecco perché il nostro gruppo ha elaborato una strategia chiara per una società progressista sostenibile.

 

Notizie correlate

Comunicati stampa

S&D: la Strategia farmaceutica proposta dalla Commissione è un nuovo passo verso farmaci sicuri, efficaci e alla portata dei cittadini

Comunicati stampa

Chi non bara non ha nulla da temere. S&D apre la strada al divieto di vizi occulti che riducano il ciclo di vita dei prodotti

Comunicati stampa

S&D spinge per una strategia industriale a sostegno del Green Deal e della transizione digitale

Blog correlati

Blog

Porre le persone e il pianeta al centro grazie a una condotta imprenditoriale responsabile

Blog

Intelligenza artificiale ed etica: persone da proteggere, diritti da rispettare