Pubblicato:
Condividi:

A seguito degli attacchi all'aeroporto e alla stazione della metro Maelbeek di Bruxelles, Gianni Pittella, presidente del gruppo S&D, dichiara:

“A nome dell'intero gruppo S&D, esprimo le nostre più profonde condoglianze e le nostre preghiere alle famiglie delle vittime. Siamo tutti scioccati per la perdita di tante vite innocenti e per la natura brutale e crudele di questi attacchi terroristici.

“Per noi è il momento di manifestare dolore e unità. Dopo gli attacchi terroristici di oggi, la tragedia di Parigi, di Beirut, quella recente in Turchia e in diversi paesi in Africa e Medio Oriente, l'Europa deve finalmente sviluppare una strategia integrata per combattere il terrorismo, il fondamentalismo, le ingiustizie sociali ed economiche, che sono le radici dell'odio e della violenza. Il terrorismo è solo una delle molte conseguenze dell'aumento dell'instabilità nelle regioni a noi vicine.

“La società europea non può farsi abbattere dalla paura, elevando fortezze che portano a una ghettizzazione e a una marginalizzazione ancora maggiori. Dobbiamo lavorare insieme per tenere unità la nostra società attorno a valori e principi comuni, e dobbiamo batterci per sradicare la xenofobia e l'islamofobia. Dovremmo chiederci perché dei giovani europei sposano il fondamentalismo e il terrorismo. Dovremmo assolutamente migliorare il nostro modello di integrazione culturale.

“Occorre sviluppare una nuova strategia europea che coinvolga ogni aspetto: integrazione, cultura e cooperazione allo sviluppo. È in gioco l'esistenza stessa della nostra società, dei nostri valori e dei nostri principi, e il futuro delle nuove generazioni: il futuro stesso dell'Europa”.

Notizie correlate

Comunicati stampa

Delegazione S&D a Kigali per l’Assemblea parlamentare congiunta Ue-Africa-Caraibi-Pacifico: per un approccio progressista ai cambiamenti climatici e le migrazioni

Comunicati stampa

S&D chiede a Olivér Várhelyi di prendere le distanze per iscritto dalle azioni compiute in passato dal governo Orbán

Comunicati stampa

Condizioni deplorevoli dei campi rifugiati: S&D chiede con urgenza la riforma del sistema d’asilo