Pubblicato:
Condividi:

Oggi, gli eurodeputati  S&D hanno sostenuto una serie di proposte volte ad aggiornare il sistema fiscale in Europa e pa garantire che i giganti tecnologici come Google e Facebook paghino la loro giusta quota di tasse.

La base imponibile comune per le società (CCTB) unitamente alla base imponibile consolidata comune per le società (CCCTB) offre un nuovo standard per la tassazione delle multinazionali.

 

L'eurodeputato S&D Paul Tang, che ha scritto la bozza della relazione sulla base imponibile consolidata comune, dichiara:

“I giganti della tecnologia come Facebook, Amazon e Booking.com sentiranno le conseguenze di questa proposta ed era ora. Gli Stati membri stanno perdendo miliardi di euro perché i loro sistemi fiscali nazionali richiedono la presenza fisica di un'azienda. Questo principio contrasta con la realtà della digitalizzazione di oggi.

“La base imponibile consolidata comune per le società garantisce che le società paghino le imposte laddove si svolgono le loro attività. Le differenze nella base, ora pienamente utilizzate dalle grandi aziende digitali e dalle multinazionali, apparterranno al passato.

“Questo rapporto stabilisce un nuovo standard per la tassazione delle società, che è strettamente necessario. In questo momento, la tassazione delle società è riscossa a livello nazionale. Grazie alla globalizzazione e alla digitalizzazione, le grandi aziende possono pianificare meticolosamente la strategia fiscale più redditizia, sfruttando appieno le differenze tra i sistemi di tassazione nazionali. Questa proposta metterà fine a queste pratiche.

“L'accordo arriva in un momento importante: la Francia e la Germania lavorano su una tassa europea sulle società e la Commissione europea vuole una tassa digitale. I leader nazionali ed europei sembrano aver capito come l'attuale sistema sia obsoleto e ingiusto verso i cittadini e le piccole imprese. Serve un'azione internazionale per invertire la tendenza, e questo certamente non verrà dall'amministrazione di Donald Trump: l'Ue è la migliore possibilità che abbiamo per rendere il nostro sistema fiscale più giusto e più moderno”.

 

Il portavoce del gruppo S&D sulla base imponibile consolidata comune, il socialista belga Hugues Bayet aggiunge: 

“I diversi scandali fiscali come Luxleaks, Panama e Paradise Papers hanno una cosa in comune: mostrano che le multinazionali pagano tasse quasi nulle, approfittando dei nostri 28 diversi sistemi fiscali in Europa.

“Pensiamo che tutti, cittadini, pmi e multinazionali debbano pagare la loro giusta quota di imposte: le tasse contribuiscono a finanziare la nostra sicurezza sociale, le nostre scuole, gli ospedali, i trasporti, in sostanza la nostra intera economia.

“Concretamente, secondo la proposta, ci sarà un solo luogo di tassazione: le multinazionali avranno un punto di contatto con un'unica amministrazione fiscale per tutte le loro attività in Europa.

“Con questo testo, le aziende che operano a livello transfrontaliero dovranno rispettare un unico sistema europeo per determinare il loro reddito imponibile, piuttosto che i diversi regimi nazionali in cui viene svolta l'attività.

“Questa riforma è un punto di svolta e l'unico modo per porre fine allo shopping fiscale delle multinazionali”.

 

La portavoce del gruppo S&D per gli affari economici e sociali, Pervenche Berès, ha concluso:

“Ogni anno gli Stati membri perdono tra i 50 e i 70 miliardi di euro di entrate fiscali a causa della pianificazione fiscale strategica delle multinazionali, denaro che potrebbe essere utilizzato per la sanità, l'istruzione e i servizi pubblici.

“Gli Stati membri hanno ora la possibilità di scegliere: possono decidere di continuare a chiudere gli occhi o fare un grande passo avanti verso l'armonizzazione del sistema fiscale delle imprese in Europa. Questo è l'unico modo per fermare la corsa al ribasso tra i paesi membri.

“Questo è anche il motivo per cui crediamo nella necessità di un'aliquota fiscale minima: una tassa consolidata del genere farà potrebbe essere euna risorsa propria per il bilancio dell'Unione.

“In quanto Socialisti e Democratici, vogliamo un sistema equo e giusto in tutta Europa. È giunto il momento che le imposte vengano pagate laddove vengono realizzati i profitti”.

Eurodeputati coinvolti

TANG Paul

TANG Paul

Membro
Paesi Bassi

Contatti stampa S&D

Hélin-villes Solange
Head of Unit

HÉLIN-VILLES Solange

Francia

Notizie correlate

Comunicati stampa

CRR Quick FIx: nuove regole spingono le banche a iniettare denaro nell’economia reale

Comunicati stampa

Unità senza precedenti oggi in plenaria: S&D traina l’Assemblea verso un bilancio ambizioso, sociale ed ecologico

Comunicati stampa

Lettera congiunta dei leader dei gruppi politici del Parlamento europeo ai leader dell’Ue, in vista della seduta del Consiglio europeo